Redazione

Pieluigi Ametrano: redattore editoriale per la Medusa editrice, è studioso di culture digitali e di social network culture, con una particolare attenzione alle implicazioni psico-sociali delle nuove forme di comunicazione di massa. Ha pubblicato diversi studi sui rapporti tra psicologia sociale e culture digitali, sui processi di costruzione immaginaria dell’Io nei social network

Alessandro Arienzo: professore associato di Storia delle Dottrine Politiche presso l’Università “Federico II” di Napoli. I suoi interessi vanno dalla storia del pensiero politico di prima età moderna, in particolare i percorsi teorici e scritturali della ragion di stato e del machiavellismo, alla contemporanea teoria politica democratica con una specifica attenzione al tema della governance, al realismo politico, e alle teorie dell’emergenza e della security.

Angela Balzano:  è assegnista di ricerca presso l’Università di Bologna nonché dottoranda di ricerca in “Diritto e Nuove tecnologie”. Tutor del corso transdisciplinare in “Etica e Politica negli studi di genere” nonché docente presso il “Master in Studi e Politiche di Genere” presso l’Ateneo di Roma Tre. Traduttrice italiana di diverse opere di Rosi Braidotti, di Melinda Cooper e Catherine Waldby, ha pubblicato diversi studi sul pensiero politico femminista, sulle ricadute etiche e politiche delle nuove tecnologie riproduttive, sul post-umano.

Gianfranco Borrelli: già professore ordinario di Storia delle Dottrine Politiche. I suoi studi riguardano gli sviluppi del pensiero politico in prima età moderna in Italia e in Inghilterra: in particolare, ha scritto saggi sulla tradizione politica che da Machiavelli porta agli autori ed ai testi della “ragion di Stato”. Ha offerto contributi sulla ricognizione delle diverse semantiche della categoria politica di governance; dedica particolare attenzione agli aspetti delle trasformazioni del sistema democratico e alle teorie della democrazia partecipativa.

Giovan Giuseppe Monti: studioso di storia del pensiero politico, ha pubblicato studi sulla cultura politica comunista a Napoli nei primi anni ’50, in particolare sul Gruppo Gramsci, e sulla figura di Ennio Calzenati di cui è curatore dell’archivio presso la Biblioteca Nazionale di Napoli. È attualmente impegnato nello studio dei testi italiani tra Quattro e Cinquecento dedicati alla figura del Segretario, con una specifica attenzione alle opere di Francesco Sansovino e di Giulio Cesare Capaccio.

Flavia Palazzi: dottoranda di ricerca presso l’Università di Grenobles Alpes, si occupa di innovazione responsabile e di responsabilità sociale di impresa, di progettazione europea. Ha svolto attività di tirocinio presso il MISE, con una specifica attenzione alle ricadute etico-politiche delle applicazioni di intelligenza artificiale. È componente della sezione napoletana del Movimento dei Giovani Federalisti Europei ed ha pubblicato diversi studi sull’Europa e il pensiero federalista europeo.

Pietro Sebastianelli: dottorando di ricerca presso l’Università di Perugia, ha pubblicato studi su Ugo Grozio, su Bartolomeo Frigerio, su François Quesnay, Pierre Le Pesant de Boisguilbert. Tra i suoi temi di ricerca vi è il contemporaneo dibattito intorno ai beni comuni e alle nuove forme di partecipazione democratica nonché sui percorsi del marxismo critico della seconda metà del Novecento.